•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Piano Inail per le scuole, si potrà utilizzare il rent to buy

Informazioni aggiuntive

  • L’Inail costruirà 107 scuole che successivamente saranno locate a canone agevolato agli Enti Locali
Piano Inail per le scuole, si potrà utilizzare il rent to buy
21 04 2016

Sono 107 gli edifici scolastici da ristrutturare o costruire nell'ambito del piano investimenti dell’Inail per le opere ad elevata utilità sociale.
 
Questo il punto della situazione descritto martedì scorso nel corso dell’incontro tra la Struttura di Missione per l’edilizia scolastica e oltre 80 Comuni.
 

Investimenti Inail per le scuole

Le 107 le scuole finanziate dall’Inail saranno successivamente locate a canone agevolato agli Enti Locali.
 
Gli interventi sono stati suddivisi in 3 tipologie:
- “tipo A” quelli in cui l’appalto è già stato assegnato dall’ente locale;
- “tipo B”, progetti appaltabili per la costruzione di nuovi edifici;
- “tipo C”, progetti appaltabili per la ristrutturazione di edifici esistenti.
 
Presto quindi partiranno gli interventi per la "tipologia A". Per ogni intervento sarà stipulato un contratto preliminare di compravendita, soggetto alla condizione sospensiva del completamento della costruzione dell'immobile. Il pagamento avverrà per l'89% alla firma del contratto definitivo; per il 3% alla trascrizione del contratto; per il 3% all'accatastamento dell’immobile e per l'ultimo 5% all'agibilità da parte dell'ente ed al "collaudo Inail".
 

Edilizia scolastica: ok al rent to buy

Per la compravendita degli edifici sarà possibile utilizzare la formula del rent to buy; in questo caso alla rata di canone si aggiungerà una rata di riscatto da contrattare con l’Istituto.
 
Sarà anche possibile passare dalle tipologie B e C a quella A, purché l'ente si faccia carico del finanziamento e dell'appalto.
 
Le procedure amministrative per gli interventi di nuova costruzione o ristrutturazione (classificati tipo B e C) saranno avviate a scaglioni entro il 2016 e il 2017. Gli enti collocati nelle suddette tipologie dovranno attendere qualche mese per ricevere la comunicazione ufficiale da parte dell’Inail.
 
Infine Italiasicura specifica che il 3% del canone di locazione potrebbe essere ridotto ove l'ente si faccia carico della manutenzione straordinaria.
 

Piano d’investimenti Inail per le opere di pubblica utilità

Ricordiamo che attraverso questa iniziativa l’Inail sta finanziando lavori di completamento di nuovi edifici,  progetti immediatamente cantierabili riguardanti nuove costruzioni e la messa a norma di edifici esistenti, tra cui le strutture scolastiche.
 
L’iniziativa riguarda anche residenze universitarie, strutture sanitarie e assistenziali, uffici pubblici e altri immobili destinati a utilizzo con finalità sociali.
 
L’Inail, che acquista gli immobili oggetto di intervento, si fa carico dei costi dell’operazione richiedendo alle Amministrazioni di corrispondere un canone ad un tasso di interesse pari al 3% del costo complessivo dell’opera. 
 
Secondo il report fatto dall’Inail attualmente sono 199 tutti gli interventi di utilità sociale finanziati dall’Istituto.

Letto 301 volte