•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Piano Casa, la Calabria sta per prorogarlo fino al 2018

Informazioni aggiuntive

  • Potrebbero essere ammessi tutti gli edifici realizzati entro il 2015. Consiglio Regionale al lavoro sulle modifiche
Piano Casa, la Calabria sta per prorogarlo fino al 2018
05 12 2016

In Calabria il Piano Casa potrebbe essere prorogato al 31 dicembre 2018. La proposta è contenuta nel disegno di legge approvato nei giorni scorsi dalla Commissione Assetto, utilizzazione del territorio e Protezione dell’Ambiente.
 
Il disegno di legge prevedeva inizialmente la classica proroga annuale per il 2017, ma data la situazione di crisi e la mancanza di risorse finanziarie dei privati si è deciso di concedere un tempo maggiore.
 
Il disegno di legge punta ad allargare la platea dei beneficiari. È stato proposto infatti di includere tutti gli edifici realizzati entro il 2015.
 

Il Piano Casa della Calabria

“La proposta normativa – ha sottolineato il consigliere Esposito, che ne ha illustrato in Aula i contenuti – servirà al rilancio dell’economia e a dare nuovo impulso all’impresa edilizia, con interventi al contempo di riqualificazione energetica, architettonica e statica del patrimonio edilizio esistente”.
 
Ricordiamo che la normativa sul Piano Casa consente interventi di ampliamento volumetrico fino al 20% degli edifici residenziali e a destinazione diversa.
 
È anche ammessa la sostituzione edilizia, cioè la demolizione e ricostruzione degli edifici esistenti con un premio di cubatura fino al 35%.

Letto 192 volte