•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Fondo Kyoto: ecco l’elenco delle prime 68 scuole finanziate

Informazioni aggiuntive

  • Ammessi progetti di riqualificazione energetica degli edifici per 40 milioni di euro
Fondo Kyoto: ecco l’elenco delle prime 68 scuole finanziate
08 04 2016

Sono finora 68 i progetti per la riqualificazione energetica degli edifici scolastici ammessi alla concessione di prestiti a tasso agevolato dello 0,25%, a valere sul Fondo Kyoto.
 
I progetti, già notificati ai rispettivi Comuni, hanno assorbito risorse per circa 40 milioni di euro - sui 248 messi a disposizione dal bando - e prevedono anche interventi complementari relativi alla sicurezza delle scuole.
 
Le domande vagliate - spiega ItaliaSicura - vedono protagonisti grandi e piccoli centri urbani, distribuiti in maniera omogenea tra Nord e Sud. Il Ministero dell’Ambiente sta verificando l’ammissibilità dei restanti progetti presentati dagli Enti proprietari degli immobili pubblici destinati all’istruzione scolastica.
 
Cassa e Deposito e Prestiti - come previsto dal comma 3 dell’articolo 12 del  DM 14 aprile 2015 - dovrà procedere alla stipula del contratto di finanziamento e alla successiva erogazione sulla base della documentazione acquisita dagli Enti beneficiari. Questi ultimi sono tenuti all’invio della documentazione necessaria secondo le indicazioni di Cassa Deposito e Prestiti consultabili a questo link.
 

Il Fondo Kyoto da 350 milioni di euro

Il primo bando da 350 milioni di euro a valere sul Fondo Kyoto è stato emanato nel giugno 2015. Le domande presentate sono state però solo 248, per soli 110 milioni di euro.

Un ‘flop’ dovuto a diverse criticità, tra cui il poco tempo concesso agli enti locali per predisporre la diagnosi energetica e i vincoli imposti dal Patto di stabilità 2015. Di qui la richiesta dei Comuni di riaprire il bando.
 
Il Ministero dell’Ambiente ha quindi deciso di emanare un nuovo bando e di fornire agli Enti locali il supporto dall’Enea nella predisposizione delle domande. Il Bando da 248 milioni di euro è stato pubblicato l’11 marzo scorso.
 

In arrivo un nuovo bando

La nota di ItaliaSicura conclude annunciando che “è prevista a breve lapubblicazione di un nuovo avviso per accedere alle risorse residue e riprogrammate del Fondo Kyoto, come stabilito dal DM 22 febbraio 2016”.

Letto 280 volte