•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Distanze tra edifici, non vanno computati gli ascensori esterni

Distanze tra edifici, non vanno computati gli ascensori esterni
16 01 2016

Tar Liguria: l’ascensore non è una costruzione, ma va considerato come innovazione e volume tecnico

Nella misurazione delle distanze tra edifici non devono essere conteggiati gli ascensori esterni. Lo ha spiegato il Tar Liguria con lasentenza 1002/2015.
 
I giudici hanno spiegato che, in base ad un orientamento diffuso della giurisprudenza, l’ascensore non deve essere considerato come una costruzione, ma come volume tecnico necessario per apportare un’innovazione allo stabile.
 
La realizzazione dell’ascensore all’esterno deve essere motivata dall’impossibilità di installarlo all’interno dell’edificio per la particolare conformazione della tromba delle scale o degli altri ambienti.
 
Nel caso preso in esame, un condominio aveva impugnato gli atti con cui il Comune aveva approvato la realizzazione di un ascensore esterno in un palazzo situato alle sue spalle.
 
A detta del condominio, non c’era il necessario distacco tra la parete finestrata dell’immobile e la cabina dell’ascensore.
 
Il Tar ha bocciato il ricorso affermando innanzitutto che le distanze tra i due fabbricati erano state misurate tracciando una linea in diagonale, criterio che invece è stato ritenuto non idoneo.
 
Anche se la misurazione della distanza fosse stata giusta, non sarebbe stato comunque corretto computare l’ascensore che, per le sue caratteristiche, non è una costruzione.  

Letto 276 volte