•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Dal Cipe 15,2 miliardi di euro per ambiente, infrastrutture, imprese

Informazioni aggiuntive

  • Previsti interventi su sicurezza dei trasporti, efficientamento energetico, tutela del territorio e innovazione industriale
Dal Cipe 15,2 miliardi di euro per ambiente, infrastrutture, imprese
05 12 2016

Sbloccati 15,2 miliardi di euro di finanziamenti pubblici statali del Fondo sviluppo e coesione (Fsc) 2014-2020 per infrastrutture, ambiente, sviluppo economico e politiche agricole.
 
Nella seduta del 1 dicembre scorso, infatti, il Comitato interministeriale di programmazione economica (Cipe) ha approvato i piani operativi presentati dai Ministeri dello Sviluppo economico, delle Politiche agricole, delle Infrastrutture e dell’Ambiente, in linea con quanto previsto dalla delibera Cipe del 10 agosto 2016.  
 
Nella stessa seduta il CIPE ha, anche assegnato circa 1,8 miliardi a diversi patti con Regioni (Lazio e Lombardia) e Città metropolitane (Milano, Firenze, Genova e Venezia).
 

Infrastrutture: interventi per 11,5 miliardi di euro

Il Piano operativo Infrastrutture prevede investimenti per 11,5 miliardi di euro ed è articolato in sei assi tematici d’intervento:
a) Interventi stradali (con risorse finanziarie a disposizione pari a 5,3 miliardi di euro);
b) Interventi nel settore ferroviario (2 miliardi di euro);
c) Interventi per il trasporto urbano e metropolitano (1,2 miliardi di euro);
d) Messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale esistente (1.3 miliardi di euro);
e) Altri interventi, tra cui mobilità multimodale e sostenibile, rafforzamento dei collegamenti dei nodi secondari, ecc, con risorse pari a 280 milioni di euro;
f) Rinnovo materiale del Trasporto Pubblico Locale ferroviario e su gomma – Piano Sicurezza ferroviaria (1,3 miliardi di euro).
 
“Un piano robusto - commenta il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio - per migliorare la rete stradale e ferroviaria, favorendo l’accessibilità ai territori e all’Europa, superando le strozzature nella rete, con particolare riferimento alla mobilità nei nodi e nelle aree urbane.Contribuiamo così alla messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale per strade, ferrovie nazionali e regionali e con il piano per la sicurezza delle dighe. Forte impegno anche per la mobilità sostenibile con il Piano Metropolitane e risorse per il rinnovo del materiale nel trasporto pubblico locale”.
 

Ambiente: piano da 1,9 miliardi di euro

Il Piano operativo del Ministero dell’Ambiente prevede investimenti per 1,9 miliardi e comprende interventi soprattutto nel Mezzogiorno.  
 
Nello specifico è articolato in 4 sotto-piani:
a) Interventi per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, per 93,6 milioni di euro, concentrati esclusivamente nel Mezzogiorno;
b) Interventi per la realizzazione, manutenzione e rinaturalizzazione di infrastrutture verdi, per 13,6 milioni di euro concentrati esclusivamente nel Mezzogiorno;
c) Interventi per la gestione del ciclo dei rifiuti, per 123 milioni di euro, concentrati esclusivamente nel Mezzogiorno;
d) Interventi a tutela del territorio e delle acque, per un totale di 1.6 miliardi di euro, così articolati: rischio idrogeologico per 273,83 milioni  di euro, di cui 51,83 nelle Regioni del Centro Nord e 222 milioni di euro in quelle del Mezzogiorno; Bonifiche per 749,97 milioni di euro, di cui 328,29 al Centro Nord e 421, 67 milioni al Mezzogiorno; Servizio Idrico integrato per 496,29 milioni di euro, di cui 202 milioni di euro al Centro Nord e 294,29 al Mezzogiorno; Qualità dei corpi idrici per 102,15 milioni di euro, di cui 12,15 al Centro Nord e 90 milioni di euro al Mezzogiorno; Assistenza tecnica per 41,61 milioni di euro.
 

Sviluppo economico: interventi per 1,4 miliardi di euro

Il Piano di competenza dal Ministero dello sviluppo economico prevede investimenti per 1,4 miliardi di euro finalizzati a promuovere l’innovazione industriale.
 
In particolare il quadro comprende la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, il Piano nazionale Industria 4.0 finalizzato a promuovere una produzione che punta all’utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e collegate alla rete e il Piano strategico Space Economy, diretto a trasformare il settore spaziale in uno dei motori propulsori della crescita del Paese.
 
Il Piano destinato all’intero territorio nazionale si articola in tre assi di intervento:
a) Space economy per 349 milioni di euro;
 b) Rilancio degli investimenti e accesso al credito (Contratti di sviluppo e SME iniziative per piccole e medie imprese) per circa un miliardo;
3) assistenza tecnica per 34 milioni di euro.
 

Piano operativo politiche agricole

Il Piano operativo per le politiche agricole prevede interventi ed azioni riconducibili alle aree tematiche Infrastrutture, Sviluppo economico e produttivo, Ambiente e Rafforzamento della Pubblica Amministrazione.
 
Il Piano si articola in quattro sotto piani riferiti al territorio nazionale: a) Contratti di filiera e contratti di distretto per complessivi 60 milioni di euro; b) Interventi nel campo delle infrastrutture irrigue, bonifica idraulica, difesa dalle esondazioni, bacini di accumulo e programmi collegati di assistenza tecnica e consulenza per complessivi 295 milioni di euro; c) Multifunzionalità della foresta e uso sostenibile delle risorse rinnovabili nelle aree rurali per complessivi 5 milioni di euro;  Agricoltura 2.0, un piano per la semplificazione, per complessivi 40 milioni di euro. Per le attività di assistenza tecnica è previsto un utilizzo massimo di risorse pari al 2% del totale.
 

Patti per Regioni e Città Metropolitane (FSC)

Il CIPE ha anche assegnato le risorse per i patti con Regioni e Città metropolitane:
- 723,55 milioni di euro alla Regione Lazio;
- 718,70 milioni di euro alla Regione Lombardia;
- 110,00 milioni di euro alla Città metropolitana di Milano;
- 110,00 milioni di euro alla Città Metropolitana di Firenze;
- 110,00 milioni di euro alla Città Metropolitana di Genova;
- 110,00 milioni di euro alla Città Metropolitana di Venezia.

Letto 258 volte