•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Codice Appalti, le categorie ‘superspecialistiche’ diventano quindici

Informazioni aggiuntive

  • Nel decreto firmato dal Ministero delle Infrastrutture entrano barriere paramassi, fermaneve e strutture in legno
Codice Appalti, le categorie ‘superspecialistiche’ diventano quindici
15 11 2016

Le categorie superspecialistiche, per cui è vietato l’avvalimento quando superano il 10% dell’importo del contratto, passano da tredici a quindici. Dopo una serie di stop and go, il Ministero delle Infrastrutture ha firmato il decreto attuativo del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016).
 
Nelle lavorazioni superspecialistiche entrano le categorie OS 12-B, cioè barriere paramassi, fermaneve e simili, e OS 32, inerente alle strutture in legno.
 
Queste si aggiungono alle 13 categorie già essitenti: OG 11, OS 2-A, OS 2-B, OS 4, OS 11, OS 12-A, OS 13, OS 14, OS 18-A, OS 18-B, OS 21, OS 25, OS 30.
 
In base al decreto, per ottenere la qualificazione in queste categorie sono necessari dei requisiti di specializzazione e formazione continua del personale tecnico.
 
Per le strutture in legno, ad esempio, è necessario possedere uno stabilimento per la produzione dei beni rientranti nella categoria.
 
Gli effetti della norma saranno monitorati per un anni e, se necessario, potranno essere aggiornati.

Letto 232 volte