•  +39 0961 34991  
  •   Info@appaltiegaranzie.it

News

Normativa

Ad un anno dall’introduzione del leasing abitativo emerge...

Normativa

Il direttore dei lavori è responsabile a metà...

Edilizia

Abbiamo già più volte parlato di vizi, difformità e...

Edilizia

Negli ultimi mesi, a causa degli eventi sismici...

Professione

I professionisti che appartengono a Ordini o Albi...

Lavori Pubblici

Resta in vigore l’obbligo di pubblicare i bandi...

Lavori Pubblici

 Tre milioni e mezzo di euro per indagini...

Professione

Ridotti a 60 i Crediti Formativi Professionali (CFP)...

Normativa

È stato fissato per giovedì 2 febbraio il...



Antincendio: i nuovi requisiti per rimanere nell’elenco dei professionisti

Informazioni aggiuntive

  • E dai Vigili del Fuoco le indicazioni sulla formazione a distanza in streaming
Antincendio: i nuovi requisiti per rimanere nell’elenco dei professionisti
28 06 2016

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 giugno 2016 il DM 7 giugno 2016 che modifica i requisiti per rimanere nell’elenco dei professionisti antincendio contenuti nel  DM 5 agosto 2011.
 

Professionisti antincendio: i nuovi requisiti

Per risultare negli elenchi del Ministero dell'Interno ogni 5 anni i professionisti devono conseguire 40 ore di aggiornamento obbligatorio, attraverso corsi o seminari in  materia  di prevenzione incendi. 
 
Il DM specifica che il termine dei cinque anni decorre:
- dalla data di iscrizione negli elenchi dei professionisti antincendio;
- dalla data di riattivazione dell'iscrizione, in caso di sospensione per l'inadempienza;
- dalla data di entrata in vigore del nuovo decreto, per i professionisti già iscritti alla medesima data negli elenchi. 


Antincendio: le modalità la formazione a distanza

Poiché i corsi e i seminari di aggiornamento sulla prevenzione incendi possono essere somministrati anche a distanza, i Vigili del Fuoco hanno emanato la circolare 7888/2016 che fornisce indicazioni sulla formazione a distanza.
 
La circolare mette in evidenza che è possibile effettuare corsi di aggiornamento in modalità di streaming sincrono, ovvero una videoconferenza in cui docenti e professionisti interagiscono tramite un dispositivo multimediale.
 
Si chiarisce anche che i professionisti dovranno frequentare tali corsi presso le sedi individuate dal soggetto organizzatore che dovrà provvedere alla certificazione della presenza per tutta la durata dell’evento e alla somministrazione di un test finale. 
 

Letto 252 volte